via Giotto, 26 – 20145 Milano 02.45489749 info@auroracleaning.it
pulizia tappeti e moquette

Lavaggio tappeti e moquette: qualche consiglio

E’ arrivato il momento: il vostro tappeto ha bisogno di pulizia, e stavolta non basta l’ennesima passata di aspirapolvere! Le macchie si stanno accumulando, la polvere si è infiltrata nella sua trama, o addirittura vi si annidano insetti: è ora di correre ai ripari. Normalmente la cosa migliore è affidarsi ad una impresa professionale di lavaggio tappeti e moquette. Ma seguendo alcuni semplici consigli potrete ugualmente ottenere ottimi risultati: vi servono solo gli strumenti giusti, l’aspirapolvere e un metodo. Se avete tutto alla mano vi serviranno appena un paio d’ore, ma attenzione! Per lavaggio tappeti e moquette di grandi dimensioni avrete anche bisogno di una mano in più: risparmiate fatica chiedendo aiuto a un paio di amici. Ecco qui come eseguire la pulizia tappeti.

Lavaggio tappeti e moquette: prime operazioni

Organizzate un punto pulizia all’esterno

L’estate è un ottimo momento per pulire i vostri tappeti perché avrete bisogno di farlo all’esterno. Scegliete un periodo in cui il tempo è bello e soleggiato (per qualche giorno possibilmente), e organizzate un punto di pulizia. Se possibile non fatelo sul prato, per non diffondere i detergenti nel suolo. Il supporto per i tappeti dovrà essere ben solido, in quanto sono molto più pesanti dei normali tessuti. Se in giardino ci sono degli alberi, potete fissare delle corde per stenderli. Anche panchine e muretti possono fare al caso vostro.

Passate l’aspirapolvere con cura

lavaggio tappeti e moquetteCominciate con una bella passata di aspirapolvere. Innanzitutto ripulite le fibre, poi capovolgete il tappeto e fate lo stesso dall’altro lato, per rimuovere la polvere che vi si è accumulata. Quando è pulito, avvolgetelo, portatelo fuori e sistematelo sul supporto che avete preparato. Se il vostro tappeto sembra ancora impolverato, percuotetelo con un battipanni o uno strumento simile. Non colpitelo troppo forte, ma con pochi colpi secchi: continuate così finché non vedete più nuvole di polvere uscire dal tappeto.

 

Provate lo shampoo per tappeti

Come regola generale, quando cercate di capire come organizzare la lavaggio tappeti e moquette, provate sempre gli shampoo prima di applicarli sull’intera superficie. Applicatene quindi una piccola quantità in un angolo o una zona limitata, versateci sopra dell’acqua e lasciatelo agire per qualche ora. Poi tornate per risciaquare e lavare via lo shampoo. Osservate attentamente per vedere se vi sono stati danni ai colori o alle fibre. E’ una buona idea cercare uno shampoo specifico per i materiali di cui è fatto il vostro tappeto. Assolutamente non provate soluzioni fai-da-te o altri detergenti non specifici per tappeti!

 

Lavaggio tappeti e moquette: come procedere

Lavate il tappeto e applicate lo shampoo

lavaggio tappeti e moquette professionaleDopo aver trovato lo shampoo giusto, è il momento di prendere la pompa e fare al tappeto una bella lavata! Non preoccupatevi di bagnarlo troppo, dovete prepararlo bene per l’applicazione dello shampoo. Una spazzola robusta con un manico dalla presa salda di solito è lo strumento più adatto per far penetrare lo shampoo in profondità nelle fibre. Ma statene certi: questo passaggio richiederà tanta energia per spazzolarlo al meglio! Vestitevi di conseguenza, usate molta acqua per fare la schiuma e concentratevi sulle eventuali macchie.

 

Risciacquate il tappeto 

Leggete le istruzioni per l’uso dello shampoo, quindi lasciatelo agire per il tempo richiesto. Quando è il momento risciacquate con la pompa. E’ importante non lasciare residui di shampoo, quindi prendetevi tutto il tempo che serve.

Asciugate il tappeto 

Anche questo passaggio richiede pazienza. Cercate di torcere il tappeto il più possibile per rimuovere l’acqua in eccesso; un lavavetri potrebbe esservi d’aiuto. Completato questo passaggio, il tappeto sarà ancora molto bagnato: dovrete quindi aspettare che si asciughi del tutto prima di riportarlo in casa. Potrebbe volerci più di un giorno, magari addirittura un weekend intero. Prendete in considerazione l’ipotesi di portare il tappeto nel vano lavanderia o nel garage per tenerlo più protetto. Quando il tappeto è completamente asciutto non sentirete umidità passandoci le mani sopra, e probabilmente sarà un po’ irrigidito.

Passate l’aspirapolvere un’ultima volta

Sistemate il tappeto dov’era, e passate ancora una volta l’aspirapolvere. Le fibre del tappeto dopo il lavaggio saranno probabilmente appiattite e non avranno un bell’aspetto. Una bella passata di aspirapolvere servirà a “pettinare” le fibre e ridonerà al tappeto il suo aspetto naturale.